I big data per scoprire legami tra società apparentemente distanti

L’analisi dei big data può contribuire a rendere visibili i collegamenti sottili che accomunano le società e influiscono sulle rispettive performance.

“In un contesto nel quale i settori economici subiscono l’impatto della globalizzazione e del cambiamento tecnologico, crediamo sia sempre più importante intercettare i rapporti sottesi tra le società e scoprire la loro sensibilità a tematiche di mercato generali che spesso sono trasversali a settori e aree geografiche”.

A spiegarlo sono gli esperti di Goldman Sachs Asset Management (GSAM) secondo i quali l’analisi dei big data può contribuire a rendere visibili sottili collegamenti tra società, che spesso passano inosservati, e che influiscono invece sulle rispettive performance.

APPROFONDIMENTO
Da Big Data a Smart Data: la chiave per un vantaggio competitivo negli investimenti

Tra i temi di maggiore rilievo in vista del 2018, i professionisti di GSAM ne individuano tre: la digitalizzazione dell’intrattenimento, la rinascita dei beni di lusso, i potenziali rischi di business derivanti dal quadro normativo. “Molti investitori riconoscono che la transizione verso l’intrattenimento online è una tendenza importante per le società che forniscono intrattenimento domestico attraverso società di software. Ciononostante, anche le aziende apparentemente non correlate a questo business stanno beneficiando di tale tendenza” sottolineano i professionisti di GSAM, notando come la digitalizzazione dell’intrattenimento vada oltre il video on-demand guardato da casa.

Un altro fenomeno che merita attenzione è il rapido aumento dei ricavi delle società di scommesse online.“Per esempio, nel 2017 abbiamo visto società dei settori ‘Software per Intrattenimento Domestico’ e ‘Casinò e Giochi’ usare parole come ‘gioco’, ‘online’, ‘mobile’ e ‘virtuale’ nella propria documentazione regolamentare” fanno presente gli esperti di GSAM.

Per quanto riguarda i beni di lusso invece, gli analisti di Goldman Sachs Asset Management hanno potuto verificare come società dei settori distillerie e commercianti di vini, hotel, resort e compagnie di crociera siano esposti a trend come i ‘diamanti’, ‘premium’, e ‘stile di vita’: tutti termini associati al lusso e all’esclusività.

APPROFONDIMENTO
I Millennial crescono, spendono di più e stanno cambiando i mercati globali

Infine, esaminando nell’ultimo anno le società dei settori ‘biotecnologia’ e ‘Software & Servizi per Internet (ISS)’, si rileva come queste aziende abbiano come fattore comune temi quali ‘politica’, ‘restrizioni’, ‘autorità’ e ‘governi’: i sottili legami con questi temi hanno reso questi gruppi di società più sensibili all’incertezza normativa futura. “Crediamo che gli investitori debbano pensare in modo critico a ciò che costituisce il peer group di una società, focalizzando l’analisi sull’identificazione dei temi di mercato e sui cambiamenti di lungo termine che possano collegare società a prima vista scollegate” è la raccomandazione finale degli esperti di GSAM.

ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI.

Tutti gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni economiche. Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non realizzarsi. I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile perdita del capitale.

**  Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge. Una parte di contenuti e dati gentilmente concessi da Goldman Sachs




FinanciaLounge
6 febbraio 2018
Partner
Top