Gestore delegato

Se si dovesse definire il gestore delegato si potrebbe dire che è l’intermediario finanziario abilitato a prestare servizi di gestione di patrimoni, il quale gestisce, anche in modo parziale, il patrimonio di un OICR (cioè di un fondo comune d’investimento o di un comparto di una sicav) sulla base di una specifica delega ricevuta dalla Società di gestione del risparmio in ottemperanza ai criteri definiti nella delega stessa.
In termini più pratici, si tratta della decisione che alcune società di gestione adottano per far gestire un proprio fondo a un gestore esterno selezionato in base a una specifica e comprovata nel tempo esperienza in un mercato finanziario o in una categoria d’investimento.
Facciamo un esempio.
Si ipotizzi che una società di gestione italiana desideri offrire alla propria clientela un fondo orientato sulle piccole e medie imprese asiatiche quotate in Borsa ma che non disponga delle conoscenze specifiche di questi listini azionari né abbia una sede operativa nell’Estremo Oriente.
Può allora decidere di selezionare un gestore specializzato sulle small cap del Pacifico che nel tempo (di solito almeno dai 3 ai 5 anni) abbia dimostrato performance competitive, un rigoroso controllo dei rischi
di portafoglio e una chiara disciplina nelle scelte operative.

FinanciaLounge
23 marzo 2015
Partner
Top