Obiettivo di rendimento

Ogni fondo comune o comparto di Sicav deve necessariamente dichiarare un obiettivo di rendimento.
Di solito questo può essere generico oppure dettagliato.
Per esempio un obiettivo generico di investimento di un fondo potrebbe prevedere un obiettivo principale (un elevato livello di rendimento) e un obiettivo secondario (rivalutazione del capitale).
E’ del tutto evidente che il sottoscrittore preferisce obiettivi di rendimento più dettagliati.
In questo caso, si potrebbe avere, per esempio, un fondo comune che dichiara un obiettivo di rendimento di due punti percentuali in più rispetto al tasso Euribor a 6 mesi: se quest’ultimo fosse pari al 1,265%, il rendimento obiettivo del fondo diventerebbe del 3,265% annuo.
Ma anche in questo caso il rendimento obiettivo dichiarato non servirebbe a molto se, in parallelo, il gestore non fornisse altri due importanti parametri: la volatilità massima del fondo e l’orizzonte temporale consigliato.
E’ infatti indispensabile associare al rendimento obiettivo anche l’arco di tempo suggerito (per esempio tre anni piuttosto che cinque) e la volatilità massima (per esempio il 5% piuttosto che il 10% su base annua) per conoscere il tipo di rischiosità che si dovrà consapevolmente accettare di correre durante il periodo dell’investimento.

FinanciaLounge
23 marzo 2015
Partner
Top