Profilo di rischio

Prima di assumere qualsiasi decisione d’investimento, sia piccola che importante, il consiglio degli esperti è quello di essere consapevoli del quadro d’insieme nel quale tale investimento si colloca interrogandosi se la decisione possa essere coerente con il proprio profilo di rischio.
Per essere pratici, se anche dovessimo decidere su 1.000 euro da investire nell’ambito di un patrimonio complessivo di 100.000 euro, è necessario domandarsi se l’investimento prescelto sia adatto a noi e alla nostra posizione economica globale.
Il profilo d’investitore include anche la sua personale propensione al rischio.
Tra i criteri che ne fanno parte figurano l’età, la situazione patrimoniale, la disponibilità al rischio, l’orizzonte temporale dell’investimento, gli obiettivi dell’investimento.
Secondo gli esperti finanziari occorre anche stilare un bilancio personale (o familiare) completo che permetta di valutare: a) la propria capacità di generare reddito; b) la capacità di generare risparmio; c)il valore delle proprietà (al netto di debiti e mutui) sia mobiliari che immobiliari.
Tutti questi elementi consentono all’investitore di assumere sempre e per qualsiasi importo disponibile, decisioni di investimento coerenti con il proprio profilo di rischio e con le proprie effettive esigenze.

FinanciaLounge
23 marzo 2015
Partner
Top