Stile Growth

Uno degli stili di gestione utilizzati dai gestori di fondi comuni e da comparti di Sicav è il cosiddetto growth.
Adottano un approccio di questo tipo i responsabili della gestione del portafoglio che prediligono i titoli azionari caratterizzati da forti potenzialità di apprezzamento, soprattutto nel medio e lungo termine, ma anche da elevata volatilità delle quotazioni, anche nel breve periodo.
Lo stile growth preferisce questi titoli le cui società spesso decidono di rinunciare alla distribuzione di dividendi per massimizzare i guadagni di Borsa: gli utili realizzati vengono cioè totalmente reinvestiti nella società per aumentare gli investimenti e la ricerca al fine di incrementare ulteriormente i margini di profitto.
Si tratta di aziende quotate più esposte, di solito, al ciclo economico (industria, chimica, media, editoria, elettronica, alta tecnologia, risorse di base, materie prime): la loro qualità consiste nel dimostrare di saper crescere più rapidamente della media di mercato o del settore di appartenenza.
Normalmente le imprese growth sono di piccole e medie dimensioni e grazie alla loro dinamicità tendono poi a diventare solide realtà: uno dei casi più famosi è la Microsoft che in poco meno di 35 anni è divenuta una della corporation più importanti al mondo.

FinanciaLounge
23 marzo 2015
Partner
Top