Angus Bell

Corporate bond emergenti, un posto da protagonista nelle scelte d'investimento

I gestori attivi dovrebbero unire la loro capacità di effettuare analisi dettagliate sui singoli titoli (bottom up) con approfondimenti macro (top down).

16 Agosto 2017 - 7:39
Nell’ultimo decennio, il debito societario dei mercati emergenti è cresciuto del 300% e oggi rappresenta oltre il 16% del mercato corporate debt a livello globale. Si tratta di un’asset class che consente di diversificare un portafoglio più ampio. Gli esperti di Goldman Sachs Asset Management (GSAM) ritengono che questo possa fungere da estensione delle attuali allocazioni del corporate credit o possa essere complementare all'esposizione al debito sovrano degli emergenti. “Gli investitori possono ottenere esposizione alla crescita dei mercati emergenti attraverso il corporate debt di questi. Nel medio-lungo periodo, riteniamo che le aziende che investono in questi mercati possano trarre vantaggio da uno spostamento del potenziale economico, che dai mercati sviluppati si sposta in maniera sempre crescente verso quelli emergenti” sostengono Jasper Sagoo, Executive Director EMD Portfolio Manager di GSAM e Angus Bell, Executive Director EMD Portfolio Manager di GSAM. Secondo i due manager, l'universo degli investimenti è già estremamente diversificato e si aspettano che nei prossimi anni si arricchisca ancora di più con l'opportunità di ampliare la trasparenza e la governance dei mercati dei capitali e di far affiorare le società dei paesi emergenti più innovative. “Gli investitori dovrebbero considerare il debito aziendale emergente come una estensione alle allocazioni di credito aziendali esistenti o come complemento dell’esposizione sovrana emergente” puntualizzano Jasper Sagoo e Angus Bell secondo i quali, il miglioramento dei fondamentali aziendali dovuto al comportamento prudente degli ultimi anni e del valore relativo rispetto al debito aziendale del mercato sviluppato, costituiscono fattori aggiuntivi a supporto di un'allocazione alla classe di asset. “A nostro avviso, il debito aziendale emergente merita un posto da protagonista nelle scelte d'investimento. I manager effettivamente attivi possono predisporre una ricetta per una generazione di alpha (extra rendimento rispetto ai rendimenti dei titoli di stato dei paesi core sviluppati) combinando opportunamente gli ingredienti di investimento quali la potenzialità della crescita, i rendimenti elevati e la diversificazione, con la loro capacità di combinare analisi dettagliate sui singoli titoli (bottom up) con approfondimenti macro (top down)” concludono Jasper Sagoo e Angus Bell. ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI. Tutti gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni economiche. Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non realizzarsi. I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile perdita del capitale.
Trending