Corea del Nord

Mobilità elettrica: un tema di investimento, tanti settori coinvolti

Il fondo Pictet-Clean Energy risulta esposto per il 46% all’e-mobility e ai fornitori di energia per un totale di 25 titoli attivi in una decina di sotto-settori.

8 Novembre 2017 - 7:34
financialounge - news
financialounge - news

Pictet Asset Management, attraverso il fondo [tooltip-fondi codice_isin="LU0280435461"]Pictet-Clean Energy[/tooltip-fondi] e al comparto [tooltip-fondi codice_isin=" LU0503631987"]Pictet-Global Environmental Opportunities[/tooltip-fondi] (GEO) è attualmente il più grande investitore tematico nel settore e-mobility.

“Data la nostra forte convinzione sul potenziale di questo sotto-tema, abbiamo condotto, con particolare enfasi, molte ricerche su questo segmento della strategia d’investimento e abbiamo recentemente speso un’intera settimana in Giappone e Corea per effettuare delle visite presso gli stabilimenti che producono batterie e presso la loro filiera di distribuzione: abbiamo anche visitato la Gigafactory di Tesla negli Stati Uniti”, rivelano gli esperti di Pictet AM, che poi fanno sapere che l’esposizione al settore e-mobility del fondo Pictet-Clean Energy è pari al 36% per un totale di 18 titoli.

Includendo le società produttrici di energia rinnovabile, in quanto fornitori di energia per i veicoli elettrici del futuro, si aggiunge un altro 10% di esposizione tramite 7 titoli.

Pictet-Clean Energy investe nella e-mobility attraverso diversi settori: dai fornitori di componentistica per auto ai produttori di componentistica originale per auto/sistemi per lo stoccaggio, dai semiconduttori di potenza alle società industriali di nicchia, dai produttori di batterie a ioni di litio (e relativa filiera di distribuzione) agli operatori nel settore dell’energia rinnovabile.

“In ogni caso, in generale la performance della strategia d’investimento è guidata più dai fondamentali del settore e-mobility che dall’energia rinnovabile. Ciò rappresenta una significativa evoluzione della strategia d’investimento rispetto ai primi tempi”, specificano i professionisti di Pictet AM che poi entrano nel dettaglio delle partecipazioni in portafoglio per chiarire la tipologia di società selezionate: “La nostra esposizione alla e-mobility è ottenuta attraverso l’investimento in diversi segmenti: Smart Mobility (tra cui rientrano società come Delphi, Valeo e Tesla), Enabling Technologies (Infineon), Efficient Manufacturing (Ansys), Energy Storage e Smart grid (Samsung SDI, Edison). Si tratta di titoli che appartengono ad un’ampia varietà di settori, come la componentistica per auto, i semiconduttori di potenza, le apparecchiature elettriche, i software e le e-utilities”.
Trending