Il caso

Cashback, disservizi e transazioni sparite: consumatori sul piede di guerra

Dal Nord al Sud dilaga la protesta: l'app IO non ha registrato i pagamenti, impedendo di raggiungere la soglia necessaria per ottenere il rimborso

di Gaia Terzulli 11 Gennaio 2021 - 15:26
Qualcosa è andato storto nel piano di rimborsi previsto dall’Extra Cashback, la misura-premio disposta dal Governo a inizio dicembre  per incentivare i pagamenti elettronici nel periodo natalizio.

LE SEGNALAZIONI A CONSUMERISMO

In tutta Italia i consumatori lamentano di non aver ricevuto indietro i soldi spesi per acquisti e regali, poiché le transazioni elettroniche non sono state registrate dall’App IO.  A denunciare un disagio diffuso è CONSUMERISMO No Profit, associazione di consumatori specializzata in tecnologia. In queste ore è stata subissata di richieste d’aiuto da parte degli utenti esclusi dal rimborso, che pure si sono attenuti alle disposizioni, avendo effettuato pagamenti con app o carte di credito/debito tra l’8 e il 31 dicembre, come disposto dal piano del Governo.

TRANSAZIONI "SPARITE"

Gli acquirenti dicono di aver visto “sparire” alcune operazioni e di non essere riusciti a raggiungere la soglia minima di dieci transazioni, necessaria per accedere al rimborso, spiega Luigi Gabriele, presidente di Consumerismo. Proprio in questi giorni l’app IO informava che gli utenti avrebbero dovuto attendere il 10 Gennaio per vedere tutti i pagamenti correttamente registrati sulla piattaforma. Il termine è scaduto, ma molti utenti dicono che il sistema non ha memorizzato le loro operazioni, come se queste fossero sparite.

LE SEGNALAZIONI A PAGOPA

In alcuni casi si tratta di acquisti svolti presso gli stessi esercizi commerciali, ma in date diverse: alcuni sarebbero stati registrati dal’app, altri no, escludendo gli utenti dalla possibilità di ricevere l’indennizzo. Per venire in loro soccorso, CONSUMERISMO intende segnalare le anomalie a PagoPa, per verificare se il sistema abbia difettato nel memorizzare le operazioni. In quel caso si procederebbe regolarmente ai rimborsi.
Trending