La giornata sui mercati

Le Borse europee provano il rimbalzo

Milano e Francoforte guidano il tentativo di riscossa dei listini con rialzi superiori al mezzo punto percentuale. Ancora in rosso Tokyo dopo l'ufficializzazione delle Olimpiadi senza pubblico

di Antonio Cardarelli 9 Luglio 2021 - 7:09
Tentativo di rimbalzo per le Borse europee nell'ultima seduta della settimana. Reduci dalle perdite di ieri, i listini aprono col segno più. Il FTSE MIB, in avvio di seduta, guadagna circa mezzo punto percentuale insieme al DAX di Francoforte e al CAC40 francese. Leggermente più indietro, ma comunque in positivo, Londra e Madrid.

WALL STREET IN ROSSO

I timori di una ripresa dei contagi, a causa della variante Delta, hanno provocato ieri a Wall Street perdite generalizzate dopo il profondo rosso registrato in Europa. Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq hanno perso rispettivamente 0,76%, 0,85% e 0,72%. Da segnalare, nell'indice tecnologico, il nuovo rialzo di Amazon, che ha chiuso a +0,94% aggiornando i record per il terzo giorno consecutivo. Male, invece, i titoli bancari e finanziari in generale. Ancora in calo la Borsa di Tokyo: l'indice Nikkei ha terminato le contrattazioni a 27.940,42 punti, perdendo lo 0,63% dopo l'annuncio che le Olimpiadi si disputeranno senza pubblico a causa della proroga dello stato di emergenza. Nella mattinata europea i futures Usa sono leggermente in positivo.

VIX ANCORA SOTTO CONTROLLO

Nella seduta di ieri l'indice Vix, che misura la volatilità dei mercati, è rimasto poco sotto la quota di attenzione dei 20 punti. Volatile l'andamento del petrolio: il Wti al Nymex, dopo aver toccato tre giorni fa i 76,98 dollari, i massimi dal novembre 2014, ha registrato forti ribassi, ma ieri ha poi chiuso in rialzo dell'1% a 72,94 dollari al barile, grazie a un calo delle scorte statunitensi nettamente superiore alle attese. Prima seduta in calo su sei per l'oro, che ha ceduto 1,90 dollari (-0,1%), restando comunque sopra i 1.800 dollari all'oncia.

OGGI IL G20 FINANZIARIO A VENEZIA

Nella giornata di oggi sono pochi i dati macro in arrivo. In Italia è prevista la pubblicazione della produzione industriale di maggio mentre in Inghilterra il governatore della banca centrale terrà un discorso. In programma, sempre oggi a Venezia, il G20 dei ministri delle Finanze e dei banchieri centrali, incentrato su tasse e ripresa dell'economia.
Trending