La giornata sui mercati

Avvio poco mosso per le Borse europee, corrono Bpm e Pirelli dopo le semestrali

L'attenzione degli investitori è concentrata sui dati dell'occupazione Usa, a Piazza Affari brillano i conti delle due società dopo la pubblicazione degli ultimi risultati

di Antonio Cardarelli 6 Agosto 2021 - 7:30
Avvio poco mosso per le Borse europee, in linea con i futures di Wall Street. In rosso Parigi e Madrid e Londra, mentre Milano viaggia intorno alla parità.

OCCUPAZIONE USA

Nell'ultima seduta della settimana gli occhi degli investitori sono puntati dai dati sull'occupazione americana, che ovviamente interessano anche per le possibili conseguenze sull'inflazione. Ieri, prima dell'apertura, è stato pubblicato il dato sulle nuove richieste dei sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, diminuite di 14.000 unità a 385.000, come atteso. Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono i sussidi di disoccupazione ha registrato un ribasso di 366.000 unità a 2,930 milioni di unità, il dato più basso dal 14 marzo 2020. Oggi è attesa la lettura dei posti di lavoro non agricoli.

TOKYO IN RIALZO, MALE NINTENDO

Ieri l'indice S&P 500 ha fatto registrare un nuovo record (il 43esimo nel 2021) con un rialzo dello 0,6% a 4.429 punti. Un record che tuttavia non ha influenzato Tokyo, visto che la Borsa giapponese si è limitata a un lieve rialzo in una seduta contrastata (+0,33% per l'indice Nikkei 225). A pesare, oltre all'aumento dei contagi, è anche la frenata dei consumi delle famiglie registrata a giugno. Male, sulla Borsa giapponese, soprattutto Nintendo, che dopo la pubblicazione di una trimestrale deludente perde il 9%. Nella mattinata europea i futures americani viaggiano poco sotto la parità.

BENE PIRELLI E BANCO BPM

Sulla Borsa di Milano arrivano i dati di Unipol, che ha chiuso il primo semestre con un utile netto consolidato di 652 milioni di euro, in crescita del 5,6% rispetto allo scorso anno. Tendenza positiva per la raccolta diretta assicurativa (6,6 miliardi di euro, +7,4%). In avvio di seduta il titolo è in leggera crescita (+0,1%). Ieri sono arrivati anche i conti di Bpm e Pirelli. Banco Bpm ha chiuso il primo semestre con un utile netto balzato a 361 milioni dai 105 milioni dello stesso periodo del 2020 e al di sopra delle attese del mercato, che infatti oggi premia il titolo con un rialzo del 3,6%. Pirelli ha chiuso il secondo trimestre 2021 con un utile netto di 89,4 milioni di euro, che si confronta con una perdita di 140,2 milioni nello stesso periodo di un anno fa. I ricavi sono saliti del 72,6% a 1,3 miliardi di euro e la società ha rivisto al rialzo i target per il 2021. Anche in questo caso il titolo è in crescita del 3,6% a Piazza Affari. In crescita il prezzo del petrolio. Il Wti guadagna lo 0,7% e si porta a 69,5 dollari al barile, il Brent sale dello 0,7% e tocca quota 71,8 dollari. In leggero calo l'oro (-0,3%) a 1.803 dollari l'oncia. Spread Btp/Bund in lieve crescita verso quota 102 punti base.
Trending