La novità

Da Invesco un ETF per investire nell'energia solare

Il nuovo ETF di Invesco replicherà la performance del MAC Global Solar Energy Index che è focalizzato sulle aziende leader mondiali nel settore dell'energia solare

di Redazione 10 Agosto 2021 - 16:00
Dopo il lancio, effettuato nei primi mesi di quest’anno, dell’Invesco Global Clean Energy UCITS ETF, ha preso il via in questi giorni l’Invesco Solar Energy UCITS ETF. Invesco ritiene che questi ETF focalizzati sulle energie pulite costituiscano elementi importanti del proprio obiettivo di offrire agli investitori soluzioni responsabili e sostenibili. L’impegno di Invesco in questo ambito è confermato dalla gamma di 15 UCITS ETF focalizzata sugli ESG che vanta una massa gestita di circa 3 miliardi di dollari USA.

L’INVESCO SOLAR ENERGY UCITS ETF

L’Invesco Solar Energy UCITS ETF, in particolare, è un fondo passivo a replica fisica del MAC Global Solar Energy Index, sviluppato da rinomati esperti del settore solare e ora amministrato e calcolato da S&P Dow Jones Indices. Un indice focalizzato sulle aziende i cui ricavi dipendono in una percentuale significativa dalla produzione di apparecchiature a energia solare quali inverter, inseguitori, batterie e altri sistemi di accumulo dell’energia. Privilegiate anche le compagnie con quote di fatturato rilevanti derivanti dalla fornitura di componenti, materie prime, servizi a sviluppatori e produttori di energia solare, oppure dall’installazione, dall’integrazione, dallo sviluppo, dalla manutenzione o dal finanziamento di sistemi a energia solare.

STATI UNITI, UE, REGNO UNITO E CINA

“I leader delle principali economie mondiali – dichiara Gary Buxton, Head of EMEA ETF and Indexed Strategies di Invesco - sono impegnati nella gestione del cambiamento climatico, con l’obiettivo di raggiungere zero emissioni nette di carbonio nei prossimi decenni. In quest’ottica i governi di Stati Uniti, UE, Regno Unito e Cina hanno definito piani che si propongono di incrementare in modo sostanziale la capacità di generare elettricità da energie rinnovabili, e che proiettano nel breve termine l’energia solare come quella capace di generare l’elettricità al costo storicamente più basso".

LA METODOLOGIA DELL’INDICE

“Dall’esordio nel 2008, la metodologia dell’indice – fa sapere Richard Asplund, Managing Director di MAC Solar Index – è fondamentalmente la stessa e si propone di replicare la performance di aziende di tutto il mondo attive nel settore dell’energia solare. L’esposizione è diversificata a tutte le tecnologie solari, alle relative apparecchiature e all’intera catena del valore. Il cambiamento di maggiore rilievo ha riguardato il nostro universo d’investimento. Ad esempio, sebbene i sistemi di inseguimento solare esistano da decenni, solo ora le aziende del settore rientrano nel nostro indice grazie alla tecnologia che ne ha ottimizzato l’efficienza in termini di costi”.

RIGOROSE SOGLIE DI NEGOZIABILITÀ, LIQUIDITÀ E GOVERNANCE

In tutti i casi, l’Invesco Solar Energy UCITS ETF, pur investendo in aziende di tutto il mondo attive nella catena del valore del settore solare, tenderà a privilegiare quelle che traggono significative percentuali di fatturato da attività legate al solare. “Le aziende solari pure-play beneficiano di una maggiore ponderazione, mentre quelle con i ricavi da combustibili fossili o con meno di un terzo del fatturato dal solare vengono completamente eliminate. Inoltre, i titoli inclusi nell’indice devono rispettare rigorose soglie di negoziabilità, liquidità, e governance”, sottolinea Chris Mellor, Head of EMEA ETF Equity & Commodity Product Management di Invesco.

ARTICOLO 8 DEL REGOLAMENTO SFDR EUROPEO

Questo nuovo ETF di Invesco rispetta l’articolo 8 del regolamento SFDR europeo, riguardante i prodotti finanziari che promuovono le caratteristiche ambientali o sociali, o una loro combinazione, a condizione che le imprese in cui gli investimenti sono effettuati rispettino prassi di buona governance.
Trending