I numeri

Gli investitori istituzionali tornano a comprare azioni Tesla

Nel trimestre ancora in corso gli acquisti superano nettamente le vendite. Intanto un report alza il target price di Tesla a 850 dollari per i prossimi 12 mesi

di Redazione 10 Agosto 2021 - 6:52
Dopo due trimestri con vendite di azioni maggiori rispetto agli acquisti da parte degli investitori istituzionali, Tesla sembra sulla buona strada per riconquistare il segno più in questo confronto.

ACQUISTI IN CORSO

Al momento, infatti, nel terzo trimestre 2021 (luglio-settembre) fondi e istituzioni hanno acquistato 3,35 miliardi di dollari in azioni Tesla, mentre le vendite si sono fermate a 795 milioni di dollari. Il saldo, dunque, è in attivo per 2,55 miliardi di dollari. Un dato in netta controtendenza rispetto a quanto visto nel primo semestre di quest'anno, con gli investitori istituzionali che hanno fatto registrare un saldo negativo di 106 miliardi di dollari (129 miliardi di azioni acquistate contro 22,6 vendute).

I NOMI

Tra i principali acquirenti nel trimestre in corso - sempre per quanto riguarda gli investitori istituzionali - ci sono Swiss National Bank, Los Angeles Capital Management, Nikko Asset Management e DekaBank Deutsche Girozentrale. Questi investitori hanno incrementato le rispettive posizioni in Tesla, in confronto a 12 mesi prima, rispettivamente del 7,4%, 3,6%, 28,3% e del 52,5%. Nikko Asset Management, in particolare, ha acquistato 450mila azioni Tesla.

ARK GUADAGNA 7,75 MILIONI

Tuttavia, nel mese di agosto un fondo molto noto - Ark Invest di Cathie Wood - ha alleggerito la propria posizione in Tesla di 144.200 azioni, vendute al prezzo di circa 714 dollari. Lo stesso fondo, a inizio luglio, aveva acquistato 110mila azioni Tesla a 644 dollari. Confrontando le due operazioni, Ark Invest ha portato a casa un profitto di 7,75 milioni di dollari.

NUOVO TARGET PRICE PER TESLA

Nella seduta di ieri il titolo Tesla ha chiuso in rialzo del 2,1% a quota 713 dollari per azione dopo aver toccato un rialzo del 3%. A spingere il titolo della società è stato principalmente il report di un'analista di Jefferies che vede, per il prossimo anno, margini di profitto in crescita per Tesla. Jefferies ha portato la raccomandazione a "buy" da "neutral" aggiornando il target price a 12 mesi da 700 a 850 dollari per azione.
Trending