Gestione passiva

Invesco: “Perché sono i dettagli a fare la differenza nell’engagement sugli ETF ESG”

Invesco ha sviluppato un team interno di esperti ESG e processi solidi, tramite i quali promuove un engagement incisivo per ridurre i rischi, migliorare i rendimenti ed esercitare un impatto positivo sulla società e sull’ambiente

di Redazione 12 Novembre 2021 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news

Oltre 250 ETF ESG. È questa la gamma disponibile sul mercato europeo dei prodotti passivi che spaziano da quelli che comportano semplici esclusioni a quelli che applicano metodologie ESG “best in class” più rigorose, combinando screening positivo e negativo e numerose soluzioni intermedie.

IL PERCORSO PER SELEZIONARE UN ETF ESG GENUINO


Peccato che il percorso per selezionare un ETF ESG genuino sia tutt’altro che chiaro. Basti pensare che persino il termine “ESG” non è universalmente comprensibile, poiché manca una definizione comune in tutto il settore. Il rischio, per gli investitori inclini all’investimento sostenibile, è di ritrovarsi inconsapevolmente esposti a società, settori e risultati con cui non vogliono avere a che fare. Per scongiurare questo pericolo è necessario dedicare molto tempo e tante energie alla ricerca dell’ETF ESG che più si addice ai propri scopi.

IL PRINCIPAL ADVERSE IMPACT


“Gli investitori devono assicurarsi di comprendere le implicazioni delle valutazione sulla sostenibilità iniziale o sul “principale impatto avverso” (Principal Adverse Impact, PAI)” fanno sapere gli esperti di Invesco che poi aggiungono: ”Occorre inoltre considerare, non solo il personale punto di equilibrio tra tracking error e il miglioramento del punteggio ESG, ma anche altri parametri relativi agli obiettivi ambientali, sociali e di governance non finanziari”.

ANCHE LA SCELTA DELL’EMITTENTE L’ETF PUÒ FARE LA DIFFERENZA


Un esempio? Potrebbero esserci due ETF che dichiarano lo stesso obiettivo ESG ma tramite approcci nettamente contrapposti per raggiungere il risultato. Allo stesso modo, è essenziale appurare la profondità della propria esposizione ed accertarsi che il prodotto scelto non abbia investimenti in contrasto con l’obiettivo ESG dichiarato. Anche la scelta dell’emittente di ETF può fare la differenza.

TEAM INTERNO DEDICATO


“Prima di scegliere un provider va indagato se è presente un team interno dedicato all’ESG e quale sia il ruolo dei fattori ESG rispetto alle decisioni di investimento. Se la ricerca in ambito ESG venga affidata a società specializzate, quale sia il track record in termini di ESG, e quali siano le filosofie e i processi alla base delle pratiche di proxy voting ed engagement. Se venga presenta un’integrazione ESG misurabile in tutti i suoi settori d’attività e come vengano comunicati i risultati agli investitori” puntualizzano i manager di Invesco.

LA GAMMA INVESCO DI ETF ESG


In quest’ottica, la gamma Invesco di ETF ESG offre un’ampia possibilità di scelta, dai fondi ad esclusione sostitutivi del benchmark core fino alle soluzioni tematiche, come il segmento sull’energia solare. “Le molteplici capacità di ricerca di Invesco nel campo degli investimenti e la pratica del proxy voting e del coinvolgimento aziendale frutto dei processi interni di votazione speculare ed engagement, offrono vantaggi di rilievo ai nostri ETF ESG a replica fisica” sottolineano i professionisti di Invesco.

LA PIATTAFORMA PROPRIETARIA DI PROXY VOTING BREVETTATA


Ma c’è di più. Tutta la gamma di ETF ESG di Invesco si avvale della piattaforma proprietaria brevettata di proxy voting che facilita le decisioni di voto basate sugli investimenti. “Si tratta di uno strumento proprietario sviluppato per promuovere la collaborazione e la condivisione delle conoscenze, che sfrutta numerose fonti di ricerca: in questo modo è possibile concentrarsi sulla crescita del valore dell’investimento nel lungo termine” fanno presente gli esperti di Invesco. La casa d’investimento considera infatti il dialogo attivo con le aziende cruciale per promuovere un miglioramento continuo e ne fa un aspetto fondamentale del proprio processo decisionale, nonché uno dei meccanismi più incisivi per ridurre i rischi, migliorare i rendimenti, ed esercitare un impatto positivo sulla società e sull’ambiente.
Read more:
Trending