Più tutele alla privacy

Telefonate commerciali, ecco come fare per smettere di riceverle

Il decreto legge 139/2021 allarga la possibilità di revocare i consensi a ricevere chiamate di telemarketing, anche quelle automatizzate, iscrivendosi al registro pubblico delle opposizioni

di Fabrizio Arnhold 24 Novembre 2021 - 14:07
financialounge - news
financialounge - news

Stop alle chiamate dei call center. Un sogno per la maggior parte degli utenti che sono costretti a ricevere telefonate in continuazione, con proposte di offerte tra le più disparate, senza mai riuscire a bloccare i call center. Adesso sarà possibile in un solo colpo azzerare tutte le scocciature, iscrivendosi al registro pubblico delle opposizioni al telemarketing.

TUTELE AMPLIATE


Lo prevede l’articolo 9, comma 8, introdotto dal Senato nel decreto legge 139/2021, ora all’esame della Camera che allarga le tutele contro il telemarketing senza regole. Non è la prima volta che la legge tenta di aumentare le tutele degli utenti: la disposizione più recente, di fatto, modifica la legge 5/2018 che non è mai diventata operativa, dal momento che manca un regolamento attuativo.

COSA PREVEDE


Il primo intervento normativo, nello specifico l’articolo 1 della legge 5/2018, ancora in attesa del regolamento, prevede che l’iscrizione al registro delle opposizioni possa cancellare, in una sola volta, tutti i consensi rilasciati agli operatori commerciali. Oggi, proprio perché manca il regolamento, anche se un utente si iscrive al registro delle opposizioni continua ricevere le chiamate dei call center. Per fare in modo di non essere più tempestati da chiamate moleste occorre revocare i consensi uno per uno. Operazione praticamente impossibile.

LA NOVITÀ


L’elemento di novità introdotto dalla legge 5/2018 riguarda la possibilità di iscriversi al registro e poter così cancellare tutte le autorizzazioni rilasciate nel corso del tempo. Una sorta di tabula rasa che metterà al riparo dalla solita chiamata promozionale, ma solo una volta che il regolamento diventerà operativo. Questa possibilità però riguarda solo le chiamate con operatore. Il recente intervento normativo, invece, la estende a ogni chiamata di telemarketing, anche quelle effettuate con un sistema automatizzato.

CANCELLAZIONE PER TUTTE LE CHIAMATE


Il decreto 139/2021 amplia le tutele, estendendo la cancellazione a tutte le telefonate promozionali, sia quelle effettuate da un operatore fisico che quelle inoltrate con risponditore automatico. Chi deciderà di iscriversi al registro delle opposizioni, quindi, potrà revocare subito ogni consenso a ricevere telefonate commerciali, di ogni tipo. L’iter adesso prevede che il decreto legge sia convertito in legge, servirà poi il regolamento attuativo. E questa volta si spera possa arrivare in tempi rapidi e non bloccarsi di nuovo. I consumatori ingrazierebbero.
Trending