La giornata sui mercati

Tim supera il prezzo dell'offerta di Kkr

Le azioni Tim guadagnano un ulteriore 2% in avvio e toccano quota 0,508 euro, poco sopra l'offerta per l'Opa amichevole del fondo americano, pari a 0,505 euro. Oggi Wall Street chiusa

di Antonio Cardarelli 25 Novembre 2021 - 8:24
financialounge - news
financialounge - news

Partenza positiva per i listini europei. In evidenza il Ftse Mib, che in avvio di seduta guadagna lo 0,7%. Bene anche Francoforte e Parigi, in salita di mezzo punto percentuale, mentre Londra viaggia poco sopra la parità.

OCCHI SU TIM


A Piazza Affari occhi ancora puntati sul titolo Telecom Italia, che è scattato ancora in apertura di seduta (+2%) superando il prezzo fissato da Kkr per l'Opa amichevole. Da lunedì le azioni sono già salite di quasi il 50% e, secondo diversi osservatori, la partita potrebbe essere solo all'inizio perché il fondo Kkr sarebbe pronto a rilanciare aumentando sensibilmente il prezzo iniziale di 0,505 euro per azione. Da parte sua il governo non ha ancora fatto sapere se ha intenzione di far valere la Golden Power e per il momento, "forte" del 10% della quota Tim in mano a Cassa Depositi e Prestiti, rimane alla finestra. Inoltre, resta aperta anche la partita sull'ad Luigi Gubitosi, attualmente in una posizione di debolezza all'interno del cda di Tim.

WALL STREET CHIUSA


Wall Street ha chiuso in anticipo la settimana mettendo a segno nuovi rialzi, con il Nasdaq a +0,44% e l'S&P 500 a +0,23%. Oggi la Borsa Usa resterà chiusa per il giorno del Ringraziamento e domani sarà aperta solo mezza giornata, quindi con scambi estremamente ridotti. Il sussulto dei listini americani, dove l'attenzione è concentrata sull'andamento del Black friday, è stato comunque raccolto dalle Borse asiatiche. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,33% e Hong Kong ha guadagnato lo 0,2%. Perde invece lo 0,2% la Borsa di Shanghai.

IN GERMANIA INIZIA IL POST MERKEL


Oggi in Europa attesa per la pubblicazione dei verbali dell'ultimo meeting della Bce e per le parole della presidente Christine Lagarde, previste per il pomeriggio. Intanto in Germania è stata annunciata la coalizione che guiderà il Paese nel post-Merkel. Sarà un governo con a capo il leader dell'Spd Olof Scholz che comprende anche Verdi e Liberali, con questi ultimi che hanno ottenuto il ministero dell'economia. Sempre in Germania cresce la preoccupazione per l'aumento dei casi di Covid-19: molti lander hanno inserito l'obbligo vaccinale per alcune categorie di popolazione. In Italia, intanto, via libera dal governo al super green pass anche in zona bianca, provvedimento che non permette l'ingresso nei luoghi di svago ai non vaccinati.

MATERIE PRIME


Sul fronte materie prime il petrolio resta sostanzialmente stabile dopo "l'offensiva" di Usa e altri paesi che si sono accordati per rilasciare sul mercato una parte delle scorte: il Wti viaggia a 78,2 dollari al barile mentre il Brent è a 82,2 dollari. Oro in crescita (+0,5%) poco sotto quota 1.800 dollari l'oncia. Il Bitcoin rimane intorno ai 57mila dollari.
Trending